Tocofobia: paura del parto e disturbo post-traumatico da stress dopo il parto

Anche se la gravidanza e il parto dovrebbero essere momenti gioiosi, il 25% delle donne in gravidanza può avere problemi psicologici. La ricerca indica che per il 43% delle donne l’esperienza del parto può essere traumatica, e si stima che il 3% delle donne svilupperà un disturbo post traumatico da stress (PTSD) dopo il parto. I principali sintomi di PTSD, secondo il DSM-5, sono il ri-sperimentare, l’evitamento e la paralisi, le cognizioni negative, l’umore basso, l’ipervigilanza. Questi sintomi durano più di un mese e si traducono in una disfunzione significativa. Il PTSD post parto può verificarsi in assenza di complicazioni mediche, ma la prevalenza è stato trovato essere più elevato tra le donne con gravidanze complicate. I sintomi dello stress post-traumatico dopo il parto non sono sempre auto-limitanti, fino ad una malattia cronica. La prospettiva di dare alla luce un bambino può innescare le memorie di un parto doloroso precedente, così come eventi traumatici come la violenza sessuale o traumi medici precedenti. La gravidanza può essere accompagnata da una forte ansia del parto imminente. Inoltre, i sintomi di evitamento di PTSD spesso si manifestano come l’evitamento di una gravidanza in futuro o chiedendo un taglio cesareo. Inoltre, lo stress durante la gravidanza sembra essere correlato a risultati negativi per la madre e il feto come ad esempio la nascita pretermine. La paura del parto è chiamata tocofobia, il trattamento di elezione delle fobie è genralmente la Terapia cognitivo comportamentale (TCC), specialmente con esposizioni in vivo, tuttavia, poiché in questo caso l’esposizione in vivo è quasi impossibile per le donne con fobia del parto, la terapia EMDR è stata trovata molto efficace per una vasta gamma di sottotipi specifici di fobia, questa potrebbe essere una promettente alternativa. Vi sono indicazioni che la terapia EMDR porta ad una riduzione più veloce dei sintomi rispetto ad altri trattamenti. Si apre una interessante finestra terapeutica!

Dr.ssa Michela Colarieti

 

Riferimenti

  1. Adams SS, Eberhard-Gran M., Eskild A. La paura del parto e durata del travaglio: Uno studio su 2206 donne con parto vaginale previsto. BJOG: un International Journal of Obstetrics & Gynecology . 2012; 119 : 1238-1211. doi: 10.1111 / j.1471-0528.2012.03433.x. [ PubMed ] [ Croce Ref ]
  2. Alcorn KL, O’Donovan A., Patrick JC, Creedy D., Devilly GJ Uno studio prospettico longitudinale della prevalenza del disturbo da stress post-traumatico derivanti da eventi parto. Medicina psicologica . 2010; 40 (11): 1849-1859. doi: 10,1017 / S0033291709992224. [ PubMed ] [ Croce Ref ]
  3. Alder J., Fink N., Bitzer J., Hösli I., Holzgreve W. Depressione e ansia durante la gravidanza: un fattore di rischio per esiti ostetrici, fetali e neonatali? Una revisione critica della letteratura. Il Journal of Materno-fetale e neonatale Medicina . 2007; 20 (3): 189-209. doi: 10,1080 / 14767050701209560. [ PubMed ] [ Croce Ref ]
  4. American Psychiatric Association. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali . 5 °. Washington, DC: American Psychiatric Association: 2013.
  5. de Jongh A., Ten Broeke E., Renssen MR trattamento delle fobie specifiche con il movimento degli occhi desensibilizzazione e rielaborazione (EMDR): protocollo, lo stato empirica, e le questioni concettuali. Journal di disturbi d’ansia . 1999; 13 : 68-85. doi: 10.1016 / S0887-6185 (98) 00.040-1. [ PubMed ] [ Croce Ref ]
  6. Hofberg K., Ward MR paura di gravidanza e parto. Postgraduate Medical Journal . 2003; 79 (935): 505-510. doi: 10.1136 / pmj.79.935.505. [ PMC articolo gratis ] [ PubMed ] [ Croce Ref ]

Dott.ssa Michela Colarieti

Condividi questo Articolo!