Sindrome P.A.N.D.A.S. Pediatric Autoimmune Neuropychriatic Disorders Associated with Streptococcus o “Febbre reumatica del cervello”

Sintomi

L’età media di insorgenza dei sintomi si attesta intorno ai 6 anni e mezzo.
La sintomatologia P.A.N.D.A.S. presenta delle caratteristiche principali:

  1. Compare improvvisamente, da un giorno all’altro o da un’ora a un’altra.
  2. I sintomi sono soggetti a una turnazione (solo raramente si osservano 2 o più sintomi contemporaneamente); sono cioè ciclici.
  3. Inizialmente compare in seguito a infezioni da Streptococco Beta-Emolitico di Gruppo A (SBEGA-GABHS – in inglese), e/o mycoplasma pneumoniae, e/o Ebstein-Barr Virus (agente della mononucleosi). Successivamente i sintomi possono ricomparire o peggiorare in seguito ad infezioni dovute anche ad altri agenti patogeni, quali virus e altri batteri.
  4. I sintomi si presentano con intensità diverse nel corso del tempo: possono regredire in intensità, addirittura scomparire per lunghi periodi, e riapparire, improvvisamente, in maniera esagerata.

I sintomi più evidenti sono i tic e/o il Disturbo Ossessivo-Compulsivo (inizialmente più difficile da riconoscere, rispetto ai tic). Anche l’iperattività e il deficit d’attenzione (ADHD), che in molti casi fanno parte della sintomatologia P.A.N.D.A.S., sono più difficili da individuare, soprattutto nei bimbi piccoli.

Molto più facilmente si riconoscono nei bimbi in età scolare, quando possono comparire anche problemi relativi alla scrittura (che può risultare eccessivamente piccola o eccessivamente grande e disordinata) e difficoltà in matematica. Un altro sintomo molto importante, presente in quasi tutte le P.A.N.D.A.S. è l’ansia, sopratutto quella da separazione.

Alcuni di questi possono far sospettare la P.A.N.D.A.S., soprattutto nel caso in cui si manifestino o si acuiscano dopo un’infezione:

  • tic motori : strizzare gli occhi, piegare la testa in avanti o mandarla indietro, alzare una spalla, saltellare in modo evidente e continuo, piegare o distendere una gamba ecc.);
  • tic vocali: tosse continua, emissione di suoni gutturali tipo grugnito, parole e frasi ripetute più volte senza motivo, lallazioni;
  • tic ideici: idee ricorrenti e intrusive, poco o per niente controllabili (assimilabili alle compulsioni mentali, di cui parleremo più avanti);
  • fissazioni ossìa disturbo ossessivo-compulsivo: paura di contaminazione, lavarsi le mani molto frequentemente, non toccare il cibo con le mani, indossare dei guanti per toccare gli oggetti allo scopo di non sporcarsi le mani, aprire le maniglie delle porte con i gomiti, cambiarsi i vestiti e/o la biancheria intima più volte al giorno, non toccare gli oggetti, girare un determinato numero di volte intorno a un tavolo, effettuare rituali prima di intraprendere una determinata cosa o compito ecc.;
  • ansia da separazione, frequentissima nei bimbi P.A.N.D.A.S;
  • pupille costantemente dilatate, anche alla luce, molto frequente nei bimbi P.A.N.D.A.S soprattutto in fase acuta;
  • pollachìuria (urinazione frequente);
  • deficit d’attenzione iperattività;
  • anoressìa (rifiuto del cibo per paura di esserne contaminati; paura di sentirsi “pieni”);
  • ossessione per l’ordine;
  • ossessione per la pulizia;
  • espressione di parole o di frasi oscene;
  • coprolalìa (emissione di parole indicanti le feci).

I segni più evidenti che possono presentare i bimbi/ragazzi P.A.N.D.A.S. sono:

  • Aver sofferto o soffrire di: otite, sinusite, faringite, tonsillite, scarlattina, mononucleosi, broncopolmonite; aver contratto il mycoplasma pneumoniae;
  • avere TAS e antiDNasi elevati. Talvolta questi due valori risultano nella norma, poiché la P.A.N.D.A.S. è una manifestazione tardiva di infezione streptococcica. Successivamente la sintomatologia può essere mantenuta o può peggiorare in seguito ad altre infezioni, non necessariamente streptococciche.
  • febbricola (non in tutti i pazienti)
  • borse nere sotto gli occhi
  • colorito pallido del viso

riccardo_admin

Condividi questo Articolo!