Cherofobia: come essere felici

“Questa è la mia cherofobia” recita così il ritornello di una canzone che passano attualmente in radio. Mi sono soffermata sul testo di questa canzone ed ho pensato che purtroppo molte nuove generazioni saranno inevitabilmente influenzate da questo.

Ma che cos’è la cherofobia?

Diciamo che fa parte delle nuove fobie ed è la paura o il rifiuto per la felicità. C’è un aspetto però su cui soffermarsi, non è tanto la paura di essere felici che mi fa riflettere quanto la paura che una volta raggiunto uno stato di serenità possa accadere qualcosa di spiacevole a rovinare tutto. Parlavo proprio di questo con una mia paziente. Per anni era stata abituata ad affrontare eventi difficili nella sua vita, adesso che tutto sembrava andare per il verso giusto era entrata in crisi. Aveva un lavoro, una casa bellissima, le relazioni con le persone andavano bene, eppure era pervasa dalla paura che qualcosa potesse andare storto. Una sensazione particolare che sicuramente tutti abbiamo provato nella vita. Succede perché il cervello registra gli eventi negativi e li utilizza come forma di esperienza, purtroppo però non sempre quello che pensiamo è vero. Cioè se io penso che qualcosa andrà storto non è detto che succederà veramente. Allora bisogna cercare la chiave della felicità prendendosi la responsabilità di cambiare qualcosa. E’ difficile farlo da soli allora interviene la psicoterapia cognitivo comportamentale che si basa proprio su questo, sulla ristrutturazione dei pensieri distorti per arrivare al cambiamento.

Bisogna essere attivi nella propria vita, non spettatori passivi solo così riusciremo a vivere istanti di felicità.

Dott.ssa Michela Colarieti

Dott.ssa Michela Colarieti

Condividi questo Articolo!